Spitfire Mk IX UTI - AZ Model 1/72

Spitfire Mk IX UTI - AZ Model 1/72

Il velivolo è un Mk IX standard modificato direttamente in URSS per realizzare un biposto...

Gloster Gladiator - Hobby Boss 1/72

Gloster Gladiator - Hobby Boss 1/72

L’Aviazione Lettone ebbe in carico 26 aerei, acquistati direttamente dalla Gran Bretagna...

Eurofighter Typhoon - Revell 1/72

Eurofighter Typhoon - Revell 1/72

Il modello Revell in Scala 1/72 riproduce correttamente le forme di questo bel caccia europeo. ...

VEF Irbitis I-16 - CMR 1/72

VEF Irbitis I-16 - CMR 1/72

Il velivolo è un caccia monomotore ad ala bassa realizzato da Karlis Irbitis...

MIG 15

MIG 15 "Fagot Egg" - Hasegawa

Ecco un simpatico modellino “caricaturale”. E’ molto simpatico, lo stampo...

  • Spitfire Mk IX UTI - AZ Model 1/72

    Spitfire Mk IX UTI - AZ Model 1/72

  • Gloster Gladiator - Hobby Boss 1/72

    Gloster Gladiator - Hobby Boss 1/72

  • Eurofighter Typhoon - Revell 1/72

    Eurofighter Typhoon - Revell 1/72

  • VEF Irbitis I-16 - CMR 1/72

    VEF Irbitis I-16 - CMR 1/72

  • MIG 15

    MIG 15 "Fagot Egg" - Hasegawa

HomeModelliGallerieAereiAerei WWIIMartin B-26 Marauder - Revell 1/72

Martin B-26 Marauder - Revell 1/72

Martin B-26 Marauder - Revell 1/72Martin B-26 Marauder - Revell 1/72

Di questo kit, comprato in uno "Store" di giocattoli in confezione "Starter kit", scrissi, agli albori di questo sito, una piccola "In-Box"... Questo Kit, in confezione "starter kit" comprensiva di colla di precisione, pennello e 2 colori, è composto di 4 stampate in plastica "grigio argentato" e una di trasparenti. (un filino spessi ad essere sinceri...)
Tutta la rivettatura è in rilievo, anche molte pannellature (quasi tutte, ad occhio) lo sono. Ad occhio gli incastri dovrebbero andare mediamente bene, mentre sono presenti bave intorno ai pezzi (specialmente le cofanature dei motori) che richiederanno un pò di pulizia...  di certo ci sarà da usare stucco e carta vetrata!
Sulle superfici mobili è riprodotto l'effetto tela, in maniera non eccelsa, ma c'è... I carrelli sono essenziali, il dettaglio degli interni minimo se non nullo, pare proprio che manchi del tutto  la sezione interna del puntatore/navigatore.
Le decal, di buona fattura, sono fornite per due esemplari, un B26 C-MO francese in Natural Metal appartenente al GB I/32 "Bourgogne" basato a Istres/Frankreich nel '44 e un B26 B-50-MA Americano appartenente al 497°BS/344°BG basato a Florennes/Belgio nell'aprile '45, in Olive Drab su Natural Metal, con delle belle Nose Art. ("Hard to Get")
In conclusione un modello simpatico, di un aereo forse poco visto (almeno per il grande pubblico) che però sembra un rebox di un vecchio kit (data la presenza imperante del "positivo").Forse questa scelta è dettata dalla formula di vendita, pensata per principianti che non si fanno troppi problemi di esattezza storica e finezza modellistica e che vogliono aggiungere comunque un modello particolare edi bell'aspetto alla loro collezione.
Certamente con olio di gomito, carta abrasiva, stucco e documentazione se ne può tirare fuori qualcosa di superiore!
 

Martin B-26 Marauder - Revell 1/72Martin B-26 Marauder - Revell 1/72

Sostanzialmente quello che scrissi allora l'ho poi ritrovato al momento di costruirlo... Forse però ero stato molto ottimista su alcune cose... tra cui le cofanature motori! E' stato un vero dolore. La stampata di quei pezzi, andava oltre al "pezzo vechio stile", era semplicemente una cosa rassomigliante ad un cilindro bugnato con dei buchi...Tra l'altro, documentandomi bene (ovverosia con un "in action" dedicato al soggetto) la forma non era neppure approssimativamente quella...
Infatti, la caratteristica saliente delle cappottature erano le prese d'aria posizionate sulla parte alta, che formavano quasi un 90° con la superficie della naca vera e propria... nel kit invece era come se fossero raccordate aerodinamicamente con la naca, e formavano un pezzo unico... 
La cosa più saggia forse sarebbe stata l'asportazione del tutto, e il successivo scratchbuild... Non me la sono sentita, non avevo reinciso il modello, e non avevo tutta questa voglia... (ok, datemi pure del pigro... :D) e quindi ho tentato di ovviare a colpi di lima per quanto possibile, cercando nel frattempo di riempire meglio possibile i ritiri che comunque affliggevano il pezzo... (e anche altre parti del modello...)
Parlando degli interni invece, ci darebbe poco da dire, la sezione del puntatore/bombardiere è semplicemente vuota, e la cabina ha 5 elementi in tutto: vasca/piastra strumenti, 2 sedili, 2 volantini. Neanche una decal per gli strumenti.
 

Martin B-26 Marauder - Revell 1/72Martin B-26 Marauder - Revell 1/72

 Parliamo del vano bombe? 
Assente, Portelli stampati direttamente chiusi sulle semifusoliere. Degli interni, s'è persa traccia! :D Ho provveduto/provato allora, sulla scorta di foto trovate sulla rete, più che altro per divertimento personale, ad aggiungere qualcosina, modificare un pelo i sedili, dare vita al cruscotto, leve, estintore, scatole varie, sedile per il puntatore, porta di accesso al vano puntatore, pavimento vano puntatore, rifare i volantini (che loro davano quadrati!!!! devastante!) e creare le pareti del vano carrello anteriore.
Direi che non è venuto malissimo, non è neppure un capolavoro ne di tecnica ne di accuratezza storica (su qualche dettaglio mi son preso delle licenze artistiche!) però è quanto basta per quel modello... e poi, l'ho fatto giusto per allenarmi un pò... :D [n.b: la porta è sotodimensionata, lo si nota dalla grandezza dell'estintore...]
E' stata poi la volta di affrontare il problema del peso sul muso, dato che il B26 ha carrello triciclo anteriore... ho risolto la cosa con un Dado da Bullone, di poco più piccolo della sezione della fusoliera, piantato subito dietro la parete alle spalle del pilota, con la colla cianoacrilica, aggiungendoci un paio di piombini "da pacco postale" più altri due piazzati nelle cofanature del motore, subito dietro alla paratia del motore... In effetti forse ne ho messo un pò troppo di peso, e il carrello ne risente.. (le gambe si vede che soffrono!!! :D)

Martin B-26 Marauder - Revell 1/72Martin B-26 Marauder - Revell 1/72

Per il resto, tutto da scatola, ho giusto dato una ritoccatina all'interno della torretta dorsale, e poi sono passato alla "Dipinzione" del simpatico modello... E qui ho passato momenti di dolore... Visto che non si prospettava come "il modello dell'anno di Cristiano Bartolini" mi sono detto: "Sperimentiamo!"... detto fatto, decido di avventurarmi nei meandri dell'olive drab, con paint chipping... e opto per una tecnica di Matt Swan (quello dell'articolo sul future!) che avevo visto sul suo sito, applicata proprio su un B26 con livrea simile... In Pratica si trattava di passare il colore metallico, poi, spargere qualche gocciolina d'acqua con il pennello, a caso sulla vernice asciugata, e su questa acqua buttare del sale da cucina... Il sale che non veniva in contatto con l'acqua, si toglieva soffiando via, mentre quello bagnato, si "appiccicava" alla superfice dell'aereo... in maniera molto Random! (ottimo!) Così, una volta asciutta la vernice passata sopra (l'Olive Drab), con uno stuzzicadenti sarebbe bastato far saltare via i critalli per ottenere la vernice "saltata" (sul serio!) in maniera più o meno casuale e senza troppi problemi...
Ok.. la cosa effettivamente funziona, solo che l'acrilico Tamiya ha mal reagito con il NaCl sparso sull'aereo e ha formato delle "gore" schiarite attorno al cristallo...Non c'è stata pezza, come si suol dire, e solo dopo aver fatto saltare i cristalli e sciaquato abbondantemente il mezzo, ho potuto dare successive mani senza problemi... Però (Diabolico Barto!) per non perdere l'effetto della vernice saltata (che era veramente carino!!!) ci ho dato sopra il maskol con lo stuzzicadenti e la cosa è venuta ancora più random di prima, dato che alcune macchie si vedono un pò in trasparenza (dove non ho dato il maskol) e altre per bene...
Nota ottima del kit sono le Decal, veramente fatte bene, nel senso che sono fini e appiccicano bene, e si adattano bene ai milioni di rivetti in positivo che sono presenti sull'aereo! :D

 

Martin B-26 Marauder - Revell 1/72

Un Particolare di cui sono "fiero", per questo modello, è che per la prima volta sono riuscito a mascherare correttamente i frame del tettuccio, e sono venuti splendidamente definiti... ecco, ogni modello ti insegna qualcosa! :D
Complessivamente mi sono divertito, e ho imparato qualcosa, e non è neanche venuto bruttissimo, per un modello da scatola,  fatto da uno stampo VecchioVecchio, e tirato su in un paio di settimane... :D E poi... è stato un ottimo allenamento, e mi ha invogliato a prendere il "Fratellone" in 1/48.. Uhu!!! :D


Modello di Cristiano Bartolini

 

Go to top