MIG 15

MIG 15 "Fagot Egg" - Hasegawa

Ecco un simpatico modellino “caricaturale”. E’ molto simpatico, lo stampo...

Ducati 900 SS - Tamiya 1/8

Ducati 900 SS - Tamiya 1/8

   La Ducati 900 SS nasce nel 1977 e deriva dalla precedente 750 SS ( Super Sport...

Blohm und Voss 155 - Special Hobby 1/72

Blohm und Voss 155 - Special Hobby 1/72

Modello in scala 1/72, della Special Hobby, discreti i dettagli con parti in resina, discrete...

Miles Magister - RS Models 1/72

Miles Magister - RS Models 1/72

Il velivolo è un biposto da addestramento utilizzato dalla Lettonia in un unico esemplare...

Polikarpov I-16 Type 24 - Hasegawa 1/72

Polikarpov I-16 Type 24 - Hasegawa 1/72

Il modello è un Polikarpov I-16 Type 24, in scala 1/72 della Hasegawa, colorato con...

  • MIG 15

    MIG 15 "Fagot Egg" - Hasegawa

  • Ducati 900 SS - Tamiya 1/8

    Ducati 900 SS - Tamiya 1/8

  • Blohm und Voss 155 - Special Hobby 1/72

    Blohm und Voss 155 - Special Hobby 1/72

  • Miles Magister - RS Models 1/72

    Miles Magister - RS Models 1/72

  • Polikarpov I-16 Type 24 - Hasegawa 1/72

    Polikarpov I-16 Type 24 - Hasegawa 1/72

Boleslaw Gladych

BolesławGładych 01Boleslaw Gladych, nato il 17 Maggio 1918 a Varsavia è stato il terzo asso Polacco con 17 Vittorie.
Da ragazzo, Gladych fu espulso da diverse scuole, prima di scegliere la carriera militare. Si è brevettato con lode dalla Polish Air Force Academy il 1° settembre 1939, troppo tardi per entrare in servizio attivo nella campagna polacca. Come primo incarico ha guidato un gruppo di piloti di recente abilitazione ad evacuare i P.7 PZL della scuola in territorio neutrale della Romania. Da li è poi fuggito dal campo di internamento Turnu Severin e ha raggiunto la Francia, dove si è unito al recente gruppo polacco destinato a partecipare alla guerra finlandese-sovietico. Lo squadrone è diventato il Groupe de Chasse I/145. L'unità era equipaggiata con il sperimentale Caudron C.714 "Cyclone".
Boleslaw ha sostenuto numerose vittorie con quel reparto, ma mai confermate.


Gladych ha raggiunto il Regno Unito nel 1940, a 22 Anni frequentando il 57 OTU prima di essere trasferito al famoso 303° Polish Fighter Squadron nel mese di ottobre 1940. anche se ancora una volta record suggeriscono un arrivo più tardi nel 1941. Egli ha sostenuto il primo combattimento il 23 giugno 1941,ottenendo 2 vittorie contro altrettanti BF109 anche se dopo la seconda vittoria si è poi schiantato col suo Spitfire in un disastroso atterraggio d’emergenza colpendo un palo del telegrafo, fratturandosi il cranio, una clavicola e parecchi tagli al viso.
BolesławGładych 02Gladych è tornato operatico nel mese di ottobre del 1941 venendo trasferito al 302° nel luglio del 1942, nel mese di dicembre 1942 venne promosso Tenente.
Dopo aver terminato il suo secondo turno con la RAF nel gennaio 1944, con 12 vittorie confermate, Gladych, insieme al compagno il tenente Witold Lanowski, si è unito al 56° Fighter Group della US Army Air Forces nei primi mesi del 1944. Reclutato dal Maggiore Francesco Gabreski del 56°, che come capitano era stato precedentemente distaccato presso la RAF. Il 21 febbraio 1944 Boleslaw ha abbattuto 2 Bf-109 in una singola sortita.
Boleslaw in disaccordo col governo provvisorio Polacco ha continuato a volare per L’USAAF fino all’ottobre 1944, quando venne promosso al grado di Capitano con 17 Vittorie. E' diventato la figura di spicco tra i sei piloti polacchi che volavano col 61°, tutti tranne uno dei quali sono sopravvissuti alla guerra.
Ha ricevuto la Croce di Valor con tre barre da parte della Polish Air Force, il DFC dalla RAF, la stella d'argento e due cluster, e la Air Medal da parte del USAAF. Egli ha anche ottenuto la Croix de Guerre Francese per la sortita in data 8 marzo 1944, quando ha mitragliato un campo d'aviazione, e abbattuto un FW-190.


Ha soprannominato i suoi numerosi P-47 col nome di Pengie , il nome della sua fidanzata di allora, una canadese della WAAF, continuando la serie fino a Pengie V mano a mano che riceveva aerei più nuovi. Il nome comprendeva il fumetto di un pinguino sul lato sinistro del cofano motore.
BolesławGładych 03Dopo la fine della guerra, Gladych a 27 Anni ha trovato grossi problemi al reinserimento nella vita civile, venendo coinvolto più volte in storie di contrabbando in tutta Europa.
Un’anedoto su Boleslaw fu che verso la fine della guerra, avendo saputo che suo fratello, un membro della resistenza Polacca era detenuto in un campo di prigionia Tedesco in Austria appena liberato dalle truppe Sovietiche e sapendo che probabilmente la maggior parte dei membri della resistenza polacca che cadebano nelle mani dei sovietici erano suscettibili di essere deportati in Siberia, Gladych, usando il suo status di pilota USAAF chiese di visitare il campo ed è riuscito a far fuggire il fratello verso l'Occidente.
Dopo la guerra Gladych è emigrato a Seattle, Washington, ottenendo una laurea in Psichiatria e di diventare cittadino degli Stati Uniti entrando nella CIA nei primi Anni ‘50. Fino alla sua morte, avvenuta nel 2008 a 90 Anni.
Ha poi sposato la sua fidanzata Canadese, Elizabeth, la "Pengie".

Go to top