MIG 15

MIG 15 "Fagot Egg" - Hasegawa

Ecco un simpatico modellino “caricaturale”. E’ molto simpatico, lo stampo...

Ducati 900 SS - Tamiya 1/8

Ducati 900 SS - Tamiya 1/8

   La Ducati 900 SS nasce nel 1977 e deriva dalla precedente 750 SS ( Super Sport...

Blohm und Voss 155 - Special Hobby 1/72

Blohm und Voss 155 - Special Hobby 1/72

Modello in scala 1/72, della Special Hobby, discreti i dettagli con parti in resina, discrete...

Miles Magister - RS Models 1/72

Miles Magister - RS Models 1/72

Il velivolo è un biposto da addestramento utilizzato dalla Lettonia in un unico esemplare...

Polikarpov I-16 Type 24 - Hasegawa 1/72

Polikarpov I-16 Type 24 - Hasegawa 1/72

Il modello è un Polikarpov I-16 Type 24, in scala 1/72 della Hasegawa, colorato con...

  • MIG 15

    MIG 15 "Fagot Egg" - Hasegawa

  • Ducati 900 SS - Tamiya 1/8

    Ducati 900 SS - Tamiya 1/8

  • Blohm und Voss 155 - Special Hobby 1/72

    Blohm und Voss 155 - Special Hobby 1/72

  • Miles Magister - RS Models 1/72

    Miles Magister - RS Models 1/72

  • Polikarpov I-16 Type 24 - Hasegawa 1/72

    Polikarpov I-16 Type 24 - Hasegawa 1/72

HomeModelliGallerieAereiAerei WWIIBell P-39 Airacobra - Eduard 1/48

Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48

Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48

Da parte dei progettisti della BELL, l’idea era quella di piazzare il motore alle spalle del pilota, azionando l’elica mediante una prolunga del suo albero, in modo di portare la massa del motore stesso in prossimità del baricentro del velivolo onde migliorarne le caratteristiche  di manovrabilità. Purtroppo era un’idea sbagliata, il P.39 finì per risultare al tempo stesso poco maneggevole e poco stabile, dato che la Casa costruttrice non riusci mai a risolvere i problemi di centraggio e di una adeguata stabilità, l'esatto opposto di quanto si erano prefissato i progettisti della BELL...
 

Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48

Morale, un aereo sbagliato, e in aggiunta, un motore, l’ALLISON V-1710 innadatto all’impiego in quota, penalizzando così il velivolo, nel ruolo per cui era stato originariamente progettato: come caccia puro. [Magari avessimo avuto noi italiani, nell’ultima WW, un motore da oltre 1700 cv da mettere sui ns aerei! N.d.Pino] Purtroppo in tempi di guerra, una volta varati i programmi di produzione, era difficile tornare indietro. Nonostante ciò, la sua robustezza lo rese ottimamente utilizzabile come assaltatore. E nel programma aiuti e prestiti, più della metà della produzione fu consegnata alla Russia, dove i piloti sovietici riuscirono ad impiegarlo appunto, in questo ruolo.
 

Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48

A mio modesto giudizio, la EDUARD cecoslovacca, ha creato un kit di primordine, sicuramente all’altezza dei migliori prodotti giapponesi e americani.Basti pensare che nel kit, della serie Profipack, vengono acclusi i masks per la capotina. E non ultimo il peso in piombo fuso nella cavità anteriore del modello per completarne la stabilità statica. Per tutte le "comodità" costruttive di cui ho fatto cenno sopra, il modello non presenta nessuna difficoltà di esecuzione.
Il divertimento maggiore per il singolo modellista che volesse cimentarsi nella sua costruzione, consiste nella ricerca dell'araldica che offre quest’aereo: Si possono trovare un' infinità di livree, da quella USA, alla Russa, alla Francese, Portoghese e persino della nostra Aeronautica dell’immediato dopoguerra. In parole semplici : quest’aereo veniva quasi regalato, bastava farne specifica richiesta...

 

Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48

Ma, modellisticamente parlando, si tratta di un gran bel modello!
Araldica:
Il sottoscritto ha scelto una livrea molto particolare: Teatro del Pacifico, Nuova Guinea , 8° gruppo da caccia dell’USAF, estate 1942, nel tentativo di contrastare l’avanzata Jap. I velivoli di questo Gruppo, per NON essere impallinati dal "friendly fire" venivano vistosamente colorati, (come pappagalli tropicali!) allo scopo di non essere scambiati per aerei giapponesi, difatti l'ala di costruzione elittica confondeva  spesso le idee, nella fretta di sparare per primi...
 

Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48Bell P-39 Airacobra - Eduard 1/48

Il mio, vuole rappresentare il velivolo dell'oscuro tenente Adam Jarski, di chiare origini polacche, il quale si ispirò al padre, taxista a Brooklyn, nel dipingere le portiere del Suo P.39....

Mmodello di Pino Penna

Go to top